DiSTA, Dipartimento Scienze e Tecnologie Agroambientali

Area di Entomologia "G. Grandi"

FACOLTA' DI AGRARIA UNIVERSITA' DI BOLOGNA

Gli insetti delle piante forestali e inurbate
Piero Baronio

Abete Rosso



Indice degli alberi


Home Entomologia

Fillominatrice dell'Abete rosso.
Epinotia tedella (Clerck) (Lepidoptera Tortricidae)

Sintomi - Aghi minati e disseccati riuniti, con fili sericei, in mazzetti insieme agli escrementi.
Descrizione
Adulti: Il torace nerastro con le ali anteriori bruno giallastre scure con fasce trasversali bianco argentee e le ali posteriori strette di colore grigio con la frangia bianca. L'addome è dello stesso colore del torace. L'apertura alare è compresa tra 13 e 14 mm.
Uova: di forma subsferiche sono di colore dapprima biancastro e poi giallo grigio fino a rossiccio. La lunghezza è di 0,7 mm.
Larve: di aspetto grigio gialliccio o bruno verdastro o anche giallo sporco. Sul dorso sono visibili due linee rosso brune che lo percorrono longitudinalmente. La lunghezza varia tra 9 e10 mm.
Crialidi: di colore marrone più o meno intenso hanno il cremaster di setole non uncinate. La lunghezza è di 6 mm.
Biologia - Compie una generazione all'anno e sverna come larva matura in una celletta nel terreno oppure dentro grovigli di aghi sulla pianta. Gli adulti sfarfallano da fine maggio agli inizi di agosto. Le larve, minando più di un ago, penetrandovi dalla porte basale, completano lo sviluppo tra fine ottobre e i primi di dicembre.
Periodo di dannosità - Da giugno ai primi di dicembre.
Tecnica di risanamento - Distribuzione di Bacillus thuringensis var. kurstaki in giugno e luglio.

E.tedella danniE.tedella larvaE.tedella danni