DiSTA, Dipartimento Scienze e Tecnologie Agroambientali

Area di Entomologia "G. Grandi"

FACOLTA' DI AGRARIA UNIVERSITA' DI BOLOGNA

Gli insetti delle piante forestali e inurbate
Piero Baronio

Platano



Indice degli alberi


Home Entomologia

Falena Invernale
Operophtera brumata L. (Lapidoptera Geometridae)

Polifaga è presente su piante dei generi: Fagus, Ulmus, Tilia, Platanus, Quercus e Fraxinus.
Sintomi - Foglie ridotte alle sole nervature principali.
Descrizione
Adulti: i maschi hanno apertura alare variabile da 23 a 30 mm, il corpo è di colore fondamentalmente grigio, con le ali anteriori grigio giallo rossiccie, percorse da linee trasversali ondulate più scure e quelle posteriori giallo ocra chiaro; entrambe le paia hanno i margini frangiati. Le femmine sono brachittere, di colore grigio bruno, con le ali da marrone a grigio-verde e ricoperte di peli bianchi.
Larve: di colore verde giallo chiaro, capo verde scuro, una banda scura su tutto il dorso e tre linee chiare lungo ogni fianco. A maturità raggiungono una lunghezza compresa tra 25 e 30 mm.
Biologia- Compie una generazione all'anno e sverna come uovo. Gli adulti sfarfallano da novembre a dicembre e la femmine camminando lungo il tronco della pianta si portano sulla parte alta della chioma per ovideporre in prossimità delle gemme o nelle screpolature della corteccia. Le larve schiudono in aprile e cominciano a forare e rodere le gemme, passando, poi, alle foglie di cui lasciano intatte le sole nervature principali. Giunte a maturità, nella seconda metà di maggio, si lasciano cadere al suolo, sospendendosi a fili sericei, per incrisalidarsi nel terreno entro una celletta dove rimangono fino all'autunno.
Periodo di dannosità - Aprile - maggio.
Tecniche di risanamento - Interventi con Bacillus thuringiensis var. kurstaki da effettuarsi nella seconda metà di aprile.